la nostra missione

’Associazione TEAM DERI è nata prioprio grazie alla sua intenzione di virere questa malattia e noi abbiamo troadotto la sua volontà creando un associazione che ha i seguenti scopi (Lo Statuto).

  • Ricercare e favorire la massima diffusione della conoscenza sulla malattia, la SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, tramite siti internet, documentazioni mediche, esperienza personale e materiale cartaceo.
  • Favorire l’aiuto diretto e indiretto verso i malati e le famiglie che si trovano di fronte a problematiche del tutto nuove e complicate, con consigli pratici e mirati.
  • Organizzare attività di formazione e divulgazione sui temi della malattia in quanto la maggiore parte dei soci fondatori hanno vissuto personalmente la routine di tutti i giorni di un malato SLA, hanno potuto condividere esperienze positive anche fuori l’ambiente abitativo.
  • Organizzare l’attività di formazione e divulgazione per diffondere la conoscenza e consapevolezza su temi quali: come gestire un malato Sla, come rendere migliore la sua vita, come aiutarlo nella comunicazione con il prossimo, come renderlo partecipe alla vita di tutti i giorni.
  • Promuovere e sensibilizzare la cittadinanza, cercando di far capire nel migliore dei modi quali siano i vari stadi della malattia e imparando a gestirli; cosa deve sopportare la famiglia per poter accudire al meglio il malato; che esistono strutture socio-sanitarie che hanno il dovere di aiutare, consigliare, insegnare ai familiari del malato.
  • Sostenere psicologicamente e dove è possibile anche economicamente, l’intera famiglia, prendendo come punto di riferimento la persona e la famiglia che ha dato il nome e la vita a questa Associazione, cercando di trasmettere quell’allegria e quella voglia di vivere che non deve mai abbondare la famiglia stessa e soprattutto il malato.
  • Sviluppare e facilitare una rete di informazioni tramite volantinaggio, internet, social network e quant’altro possa essere utile.
  • Promuovere eventi per pubblicizzare al massimo questi importanti scopi, con concerti, serate benefiche, cene, pic-nic all’aria aperta, gite, ecc..
  • Promuovere la costituzione di gruppi di persone, amici del malato, che possano seguirlo e aiutarlo in qualsiasi momento, proprio perché questi malati hanno bisogno di una assistenza 24 ore su 24, ed anche dare un aiuto ai familiari, soprattutto dove i componenti della famiglia sono anche bambini.
Vai alla barra degli strumenti